/Come fidelizzare i clienti con il plotter grande formato

Come fidelizzare i clienti con il plotter grande formato

2018-02-21T11:12:23+00:00

Ho sentito il bisogno di affrontare questo argomento, perché nel web non ho trovato nessuno che mettesse in evidenza l’importanza di utilizzare il plotter come strumento di fidelizzazione.

Per me invece è un argomento di estrema rilevanza per un’azienda che vuole crescere.

In questo articolo ti parlerò di come il Plotter grande formato e la sua versatilità ti può aiutare a fidelizzare un cliente, facendo alcune riflessioni su :

  1. Perché dare massima attenzione ai tuoi cliente abituali
  2. Come la versatilità del plotter ti permette di vendere tanti prodotti diversi allo stesso cliente
  3. Come l’utilizzo di nuove forme comunicative ti permette di non perdere i clienti.

 

Perché dare massima attenzione ai tuoi cliente abituali

Quello che emerge spesso, durante la consulenza, quando si parla dei clienti, è la scarsità di tempo a disposizione per contattarli regolarmente.

Adesso ti faccio una domanda come se fossimo nel mio ufficio :”Hai notizie sempre fresche dai tuoi clienti abituali, o aspetti che siano loro a farsi sentire” ?

Come credo che tu sappia, la cosa più importante per la tua azienda, è avere clienti fidelizzati, cioè che comprano regolarmente da te.

Il problema è che correndo tutto il giorno, è più frequente che sia il tuo cliente abituale a chiamarti per avere informazioni su nuovi lavori che deve fare.

Immagino che dedichi molta attenzione, risorse e mezzi per trovare nuovi clienti, anche per me era cosi

Un po’ come fanno le aziende telefoniche !

Quante volte ti sarà successo di vedere vantaggiose offerte delle compagnie telefoniche per i nuovi clienti, mentre per te che sei fedele da anni non c’è nessuna promozione?!

Avrai pensato almeno una volta di cambiare operatore, o magari lo hai cambiato.

Se ti avessero contattato per proporti una condizione interessante per il semplice fatto che sei un cliente abituale, di certo, a parità di servizio con altri, non avresti avuto motivi validi per cambiare.

Questo stesso comportamento lo vediamo in tante aziende come la pay tv, assicurazioni, banche e così via.

Coccole e attenzioni per i nuovi clienti, e per i vecchi…NIENTE !

Quindi anche a te, può succedere di andare a trovare un cliente che pensavi fidelizzato per sempre, e trovare dei lavori fatti da un tuo concorrente.

La prima reazione istintiva è pensare “ ma guarda questo…l’ho sempre servito puntualmente con prodotti di qualità e mi ha tradito ! “

Questa reazione, in passato, l’ho avuta anch’io.

Però da imprenditori dobbiamo fare un’analisi critica.

  • Quante volte lo hai visitato o contattato negli ultimi 6 mesi?
  • Gli hai mandato delle comunicazione su nuovi prodotti e offerte esclusive?

Mettiti nei suoi panni.

Ha ricevuto delle proposte interessanti, anche migliori delle tue, e così ha deciso di fare un ordine ad un altro fornitore…cosa gli possiamo dire?

Probabilmente tu eri impegnato a cercare nuovi clienti.

ERRORI di fidelizzazione da non fare mai con i tuoi clienti

  • Pensare che il cliente è tuo per sempre
  • Dare per scontato che ti chiamerà sempre in caso di bisogno
  • Non basta una vendita per fidelizzare un cliente

Se tu fossi rimasto sempre in contatto con lui, non avresti perso l’ordine, o quantomeno ne potevi discutere.

Anch’io mi sono comportato da azienda telefonica !!

Mi è successo d’installare il plotter ad un nuovo cliente, e per un motivo o per un altro l’ho trascurato e ha cominciato a comprare materiali anche da un altro fornitore, in quel momento più attento di me.

Il plotter ti aiuta a restare in contatto con i tuoi clienti e fidelizzarli

Un paio di anni fa andai a trovare un mio cliente nel suo laboratorio, dopo circa un mese che aveva sostituito il suo vecchio Plotter con un nuovo modello.

Stavamo ripercorrendo con piacere le fasi che ci avevano portato a quella decisione, quando è uscito fuori un argomento molto interessante che avevamo discusso durante la consulenza.

Ti riporto le sue parole che mi sono rimaste molto impresse “ non esiste nessuna altra macchina, che mi fa vendere cosi tanto, ci sono un sacco di prodotti da proporre per tanti utilizzi diversi” .

Facciamo un esempio pratico.

Immagina di essere specializzato nella decorazione delle vetrine con un plotter stampa e taglio, ed il tuo target sono i negozi di abbigliamento/moda.

Generalmente per proporre la decorazione della vetrina, aspetti l’arrivo dei saldi o delle feste .

Lo stesso fanno molti tuoi concorrenti.

Oppure è il cliente stesso che ti chiama, perché vuole un preventivo .

Una volta decorata la vetrina, nei giorni/settimane a venire, non fai nessuna operazione per rimanere in contatto con lui, è molto probabile che lo rivedrai ai prossimi saldi.

Quindi nei 3-4 mesi che ti separano da questo evento, potresti proporre:

  • Adesivi da interno attacca e stacca, per le promozioni o dare risalto a determinati prodotti.
  • Adesivi da pavimento antiscivolo, per segnalare alcune aree del negozio che hanno offerte o nuovi prodotti
  • Abbigliamento personalizzato per i commessi.
  • a-scegliere-tra-stampante-per-magAllestimento da interno, pannelli, tele, poster ecc

Anche se queste tipologie di lavoro non sono il tuo core business, è un modo per rimanere sempre nella mente del cliente, e continuare a fatturare regolarmente.

Come avrai certamente provato sulla tua pelle, il processo di fidelizzazione di un nuovo cliente è più difficile di continuare a fornire il cliente abituale.

Quali sono le differenze tra un cliente fidelizzato ed un cliente potenziale?

Ho creato una piccola tabella per sintetizzare il tutto:

 

Come puoi fidelizzare un Cliente sfruttando al meglio il tuo plotter, tramite strumenti comunicativi nuovi che forse non hai mai utilizzato.

Te l’ho ripetuto più volte in questo articolo…rimani connesso con lui!

Rimanere connesso, per me vuol dire : l’insieme delle azione comunicative che puoi fare nel tempo, per trasmettere continuamente informazioni di valore per un preciso Target.

Per Target intendo l’insieme dei clienti o dei potenziali clienti di un settore ben preciso interessati all’acquisto delle tue stampe, per soddisfare un bisogno o risolvere un problema.

Questa connessione implica un insieme di azioni coordinate tra loro, che devi mettere in pratica, come ad esempio:

  • Inviare regolarmente e-mail informative, su nuovi prodotti e soluzioni
  • Spedire comunicazioni cartacee
  • Chiamarlo abitualmente, magari per sapere se il lavoro appena fatto è stato di suo gradimento
  • Visite programmate per fargli una consulenza mirata.
  • Organizzare incontri “live” formativi.

L’utilizzo di questi strumenti, che ovviamente devono essere testati per capire cosa funziona meglio, faranno una grande differenza nel rapporto con il tuo cliente, soprattutto se il tuo concorrente non lo fa.

Le tue comunicazioni gli devono fare percepire quali vantaggi può ottenere con le tue soluzioni.

Ti devi qualificare come un professionista e non come uno stampatore qualsiasi.

Ogni comunicazione dev’essere studiata per il tuo target di riferimento, se no, avranno scarsa efficacia.

Ovviamente dovrai sempre proporre soluzioni davvero utili per lui.

Questo aumenterà sempre di più la sua fiducia nei tuoi confronti.

Consigliare il prodotto giusto, stampato bene e rifinito al meglio, mette insieme tre componenti fondamentali per sfruttare al meglio il tuo plotter, ovvero:

  1. Scegliere il plotter adatto alle tue esigenze e quelle del tuo target
  2. Sviluppare competenze adeguate ai prodotti e soluzioni che vuoi proporre.
  3. Utilizzare e conoscere materiali da stampa, testati, efficienti e innovati

Se stai raccogliendo informazioni su quale può essere il plotter migliore per te, puoi trovare un fornitore che ti parlerà delle caratteristiche tecniche e ti darà la garanzia verbale “tranquillo che stampi su tutto”.

Durante una dimostrazione, potrai vedere delle stampe realizzate ad altissima qualità, ma dopo cosa succede?

Sei certo di avere analizzato tutto quello che era importante per fare l’investimento giusto?

Qualità di stampa e preventivo non sono più sufficienti in un mercato molto competitivo.

Oggi quasi tutti i plotter stampano bene, è inutile girarci intorno.

La differenza sta, nello scegliere il modello giusto per le tue esigenze, e come sarai seguito nel corso degli anni in cui utilizzerai questa attrezzatura. ( mediamente da 4 a 7 anni)

I tre fattori – Plotter Giusto – Competenze – Materiali da stampa, vanno attentamente analizzati prima dell’acquisto.

Durante la consulenza analizzerò insieme a te, i prodotti che intendi realizzare e quali sono i materiali migliori che puoi utilizzare.

Il sistema Consulenza Plotter inizia con il nostro primo incontro, e ti continua a seguire dopo l’acquisto per aiutarti ad avere il massimo beneficio possibile dal tuo investimento.

Sarai continuamente informato su novità del mercato, offerte e materiali innovati.

Entrerai a fare parte della lista riservata per i clienti Consulenza Plotter

Buone Stampe

Lascia un commento