Home/Dal plotter roll-to-roll alla Stampante UV Flatbed

Dal plotter roll-to-roll alla Stampante UV Flatbed

2021-08-03T12:46:31+02:00
  • Stampante UV Flatbed

Iniziare con un plotter da stampa e ritrovarsi dopo qualche anno con una stampante UV Flatbed di grande formato è il sogno produttivo di molti stampatori.

Inutile girarci intorno, passare alla stampa UV di grande formato è motivo di orgoglio!

Una pietra miliare che segna la svolta da stampatore in bobina (come tanti) a possessore di una tecnologia che per spazi e budget da investire non è per tutti.

Chi non si ferma a guardare a bocca aperta, durante una fiera, stampanti Uv  3 mt x 2 mt che stampano pannelli come se non ci fosse un domani?

La stampante UV piana di grande formato è una chimera desiderata da molti stampatori che sono arrivati ad una importante produzioni di materiali rigidi (ma anche flessibili) ed hanno bisogno di schiacciare sull’acceleratore.

In questo articolo, vedremo quali sono le motivazioni produttive che spingono lo stampatore a iniziare la ricerca della sua stampante UV ideale. Faremo le dovute considerazioni di carattere tecnico-commerciali ed economico.

Perché passare alla stampante uv flatbed per stampare su pannello

Perché passare alla stampante uv flatbed per stampare su pannelloLa prima esigenza, quella più diffusa per l’acquisto di un stampante UV piana è quella di velocizzare la stampa su pannello e materiali rigidi in generale.

Senza la stampante UV flatbed la produzione tipica è la stampa su pvc adesivo, plastificazione e successiva applicazione sul pannello.

Questo processo ha delle criticità quando la mole di lavoro è importante rispetto alla forza lavoro dell’azienda.

Anche se il plotter stampa velocemente ci sono dei passaggi manuali che dipendono dalla velocità di applicazione dell’operatore.

 

Questi passaggi che sicuramente conoscerai bene possono impiegare anche più operatori e lunghe giornate di applicazioni.

Quindi arrivato ad un certo punto la domanda è:

Continuo ad acquistare plotter, assumere dipendenti, oppure faccio il salto di tecnologia?

Meglio investire in una flatbed UV o assumere dipendenti ?

Meglio investire in una flatbed UV o assumere dipendentiPremetto che non ho nulla in contrario all’assunzione di nuovo personale per aumentare la capacità produttiva, purché sia messo sul piatto della bilancia anche l’innovazione tecnologica.

Infatti, spesso, per “paura” di un investimento importante non si prende neanche in considerazione l’acquisto di una flatbed UV.

In quanto l’impiegato può fare altre cose rispetto alla “sola” stampa su supporto rigido e quindi con un “costo psicologico” minore si garantisce comunque la buona riuscita del lavoro.

 

In realtà, bisogna farsi bene i conti e ragionare sul medio periodo, un investimento che sembra impossibile, si può rivelare strategico sia come costi di produzioni e tempi di consegna.

Non è affatto anomalo incontrare aziende che hanno un flatbed UV e due dipendenti.

 

Si può pensare ad un’azienda “piccola” perché ha pochi dipendenti. In realtà ha puntato a snellire i processi di produzione invece di assumere operai.

I vantaggi del passaggio dal plotter grande formato alla stampante UV flatbed

I vantaggi del passaggio dal plotter grande formato alla stampante UV flatbedIl passaggio alla tecnologia UV flatbed ha dei benefici di grande impatto sull’azienda grafica.

Che sono sia di risparmio sui materiali di consumo ma anche come possibilità di nuove applicazioni e velocizzare i tempi di consegna.

Vediamo punto per punto quali sono i vantaggi.

Risparmio sui supporti da stampa con la stampante UV flatbed

Come ho scritto prima, la personalizzazione dei pannelli passa da questi fasi:

  • Stampa del PVC adesivo o altro supporto adesivo
  • Plastificazione del supporto adesivo (facoltativo)
  • Applicazione

Questi due supporti hanno un costo che viene letteralmente azzerato con la stampa diretta UV.

L’unica variabile è la plastificazione. Infatti per lavori di lunga durata si può decidere se plastificare il pannello stampato.

Ma di certo i costi del PVC adesivo vengono abbattuti.

Come risparmiare inchiostro grazie alla stampante UV flatbed 

Nella stampa UV l’inchiostro si deposita superficialmente. A parità di copertura d’inchiostro tra un plotter ecosolvente e una flatbed UV , il costo per metro quadro sarà inferiore.

Questa differenza è ancora più marcata quando la flatbed UV prevede un sistema di alimentazioni inchiostri a litro oppure a 5 litri.

Quindi partendo da un inchiostro UV con un prezzo competitivo e un consumo minore rispetto ad un plotter roll-to-roll il risparmio è assicurato.

Risparmio sui costi di applicazione del vinile adesivo sul pannello

In questo caso il risparmio dell’applicazione del pvc adesivo sul pannello è dato dall’eliminazione della componente uomo.

Visto che la Flatbed UV stampa sul pannello l’operatore non deve pannellizzare.

Questo si traduce in un risparmio secco.

Si risparmia tempo perchè si eliminano due lavorazioni, ovvero:

  • Plastificazione in calandra del PVC adesivo
  • Pannellizzazione in calandra

Parliamo di ore e ore di costo operatore risparmiato.

Infatti per una stampante diretta UV basta un solo operatore per gestire la produzione.

Ma ci sono altri step produttivi che vengono eliminati a cui forse non si pensa immediatamente.

Ad esempio il rifilo della stampa prima dell’applicazione e ancora il rifilo a pvc applicato.

Come sappiamo, su pannelli lunghi, è possibile che un lato sbordi leggermente e sia necessario il rifilo della stampa in eccesso.

Inoltre anche la possibilità di errore diminuisce, meno passaggi manuali ci sono in una produzione minore è la possibilità di sbagliare.

Velocità di consegna dei pannelli stampati con flatbed UV

Un elemento che oggi è sempre più importante è la velocità di consegna.

Sappiamo benissimo che i clienti hanno sempre fretta ed i lavori devono essere pronti per “ieri”

Poter stampare un pannello e consegnarlo dopo pochi minuti è un vantaggio strategico importante.

Meno fasi produttive si traducono in tempi di consegna celeri.

Stampa UV con effetti speciali

La stampa UV non è solo quadricromia, ma effetti speciali con gli inchiostri bianco e gloss.

Parlo dell’inchiostro bianco in questo articolo -> Stampare con l’inchiostro Bianco

Il bianco è molto utile nelle stampe di materiali trasparenti come il plexiglass o su pannelli colorati.

Il colore Gloss permette di creare sia effetti di lucidatura spot con finitura anche opaca, ma anche creare spessori per dare esperienze tattili ad un pannello o display.

Questi effetti sono replicabili anche un plotter roll-to-roll UV ma rimane sempre il nodo dell’applicazione, applicare del pvc stampato con particolare nobilitazioni non è un gioco da ragazzi.

Con la stampante UV flatbed puoi trovare nuove nicchie di mercato ed applicazioni

Con la stampante UV flatbed puoi trovare nuove nicchie di mercato ed applicazioniPossedere una stampante UV di grande formato ti può aiutare ad entrare in nuovi mercati che possono completare la tua offerta di prodotti, oppure aprire un nuovo settore aziendale!

La versatilità degli inchiostri e le nuove esigenze di mercato ti possono dare la giusta spinta per entrare in mercati in crescita come il packaging, espositori, display e la decorazione da interni/allestimenti.

Carta e cartone si stampano molto bene in UV e accoppiare la stampa ad un sistema di taglio e cordonatura completa il ciclo produttivo del packaging.

Gli espositori sono richiesti in tanti materiali e quantità diverse, anche la piccola azienda alimentare può avere l’esigenza di commissionare 30 espositori per mettere in bella mostra i propri prodotti.

Nel campo dell’interior design e allestimenti la stampa su supporto rigido di grandi dimensioni può arricchire ambienti che hanno bisogno di un re-style oppure creare effetti particolari con il colore bianco o con la stampa a rilievo.

Queste sono alcune possibilità che offre il mercato e che sono percorribili con la stampante UV grande formato.

L’investimento sulla Flatbed UV…che fa paura

L'investimento sulla Flatbed UV...che fa pauraDalla mia esperienza la paura nasce soprattutto per un fattore emotivo.

Pensare di acquistare la prima stampante UV grande formato con un investimento da 70.000 a 200.000 €  può destare una serie di domande che fanno rimandare di mese in mese l’investimento.

 

Quindi da una parte la voglia di andare avanti e dall’altra parte le domande:

  • Riuscirò a pagare la rata?
  • E’ davvero un investimento conveniente?

A queste domande, puoi rispondere in un solo modo. Hai bisogno di numeri certi che ti fanno capire in quanto tempo riesci ad ammortizzare la stampante UV e se il tuo volume d’affari può sostenere questo investimento.

Se dopo aver analizzato i numeri ti rendi conto che l’investimento NON è sostenibile a quel punto sai che la tua azienda non è ancora matura per l’investimento.

Mentre, se i numeri danno ragione all’investimento puoi affrontare questo acquisto avendo un quadro chiaro di cosa devi fare per pagare il leasing e guadagnare.

Prima dell’investimento sulla Flatbed UV analizza il ROI

Prima dell’investimento sulla Flatbed UV analizza il ROIQuando parlo di analizzare faccio riferimento al concetto di ROI.

Il ROI è un acronimo inglese che vuol dire in italiano Ritorno dell’investimento, e si utilizza per calcolare qual è il tuo profitto in un investimento.

Con un impegno economico così elevato, dal mio punto di vista, non si può fare affidamento solo all’intuito imprenditoriale.

Uno stampatore “sente” quando è il momento di fare il salto dal plotter alla flatbed UV. Ma quanto poter spendere per questo investimento è tutto un altro paio di maniche!

Quindi, per fare un esempio banale, se investi 100.000 € qual è il ritorno di questo investimento?

In pratica si utilizza un foglio excel dove ci sono:

  • Costi gestionali aziendali
  • Volume di stampe
  • Materiali stampati
  • Costi dei materiali (acquisti)
  • Prezzo di vendita

Più è dettagliato maggiore sarà la fotografia reale dell’investimento.

Con questo metodo la decisione può essere presa sui numeri e non sulle “emozioni” positive o negative che siano.

Infatti sopravvalutare margini di guadagno e volumi di stampa ti può far fare un investimento che alla fine non era conveniente.

Dopo aver risolto la questione economica nasce un secondo problema, lo spazio!

Lo spazio per la stampante UV flatbed grande formato

Lo spazio è un elemento che può bloccare l’acquisto.

Queste stampanti occupano uno spazio rilevante che va tenuto in considerazione.

Lo spazio, a volte, è un fattore che limita la crescita dell’azienda soprattutto quando è nata come bottega e dopo anni di lavoro si trova con spazi claustrofobici e l’impossibilità di investire in attrezzature.

Quindi se sei in crescita, valuta con attenzione se i tuoi spazi saranno sufficienti da qui a 3-5 anni.

Potresti trovarti nella condizione di poter acquistare la stampante UV grande formato ma non avere gli spazi!

A parte lo spazio fisico della stampante UV devi considerare lo spazio sufficiente per poter effettuare il carico e scarico dei pannelli in sicurezza e lo stoccaggio dei pannelli finiti pronti per la consegna.

E poi… tieni sempre presente che il mercato si sta spingendo sempre di più verso soluzioni combinate di stampa UV + Taglio in piano di grandi dimensioni, pensa ad uno sviluppo successivo con spazi che te lo permettano.

Dopo aver fatto le considerazioni di carattere economico e di mercato passiamo ad una carrellata di aspetti tecnici.

Stampanti UV Flatbed: le differenze tra piano fisso e tappeto (belt)

Le stampanti Uv Flatbed, si dividono in due tecnologie.

  • La soluzione a piano fisso, quindi il pannello resta fermo e si muove il carro ponte con le testine che stampano
  • La soluzione ibrida. La stampante UV è composta da un tappeto aspirante che trascina il pannello sotto il carroponte che rimane fermo.

Queste due tecnologie UV hanno caratteristiche differenti che analizzeremo nei prossimi paragrafi.

Le informazioni che troverai sono di carattere generale, visto la grande offerta di soluzioni UV Flatbed non mi era semplice scendere in tutti i dettagli.

Allo stesso tempo mi sembra utile chiarire le differenze principali tra i due sistemi di stampa.

La Flatbed UV grande formato a piano fisso

Le stampanti UV a piano fisso (come dice la parole stessa) hanno il piano che non si muove ed un “ponte” su cui scorre il gruppo stampa che si muove sopra il piano (fisso).

In questo modo il pannello non subisce spostamenti.

Questa è soluzione che consiglio ad aziende che stampano tanti materiali rigidi di dimensioni diverse.

Vediamo perché.

Facilità di posizionamento dei supporti rigidi

Il posizionamento dei pannelli e materiali rigidi e semplicissimo perchè si ha tutto il piano a disposizione con un punto zero di origine.

Il piano che generalmente è sia aspirante che soffiante permette di posizionare anche pannelli di grandi dimensioni (e peso) con poco sforzo.

La cosa interessante e poter posizionare anche più pannelli contemporaneamente e stampare anche file diversi in un unico caricamento di materiali.

 La funzione pinza e squadra

Le stampanti più evolute hanno la possibilità di poter posizionare nel piano fogli di cartone e pannelli di piccole dimensioni tramite il riscontro centesimale di blocchi detti di “pinza e squadra”. Hanno il compito di bloccare il pannello e dargli la corretta “squadra” ovvero orientamento per essere stampati correttamente.

Questa funzione è molto utile se ci sono grosse quantità di stampe. Il carico e scarico dei pannelli è rapido e preciso.

Dove non è presente questo accorgimento si stampa una dima sul piano della stampante e si posizionano i pannelli.

Maggiore precisione di stampa nella stampante UV flatbed

Le precisione di stampa nella soluzione a piano fisso è perfetta in quanto il pannello è fermo e si muove il ponte stampa.

Soprattutto in lavorazioni con colori speciali con diversi strati, o stampe con dettagli molti piccoli non si rischia nessun difetto dato dal movimento del pannello.

La Flatbed UV Ibrida “belt”

Questa soluzione è più utilizzata da stampatori che hanno la necessità di stampare pannelli di grandi dimensioni anche superiore ai 3 metri di lunghezza.

Vediamo quali sono le principali caratteristiche

Posizionamento del materiale

Il pannello viene posizionato sul tappeto in un punto zero. Dopodichè la stampante fa la lettura della larghezza e inizia la stampa.

Su pannelli di grandi dimensione questo sistema di posizionamento è funzionale.

Mentre su pannelli di piccole dimensioni, la stampa multipla su pannelli, il posizionamento è più complicato perchè non c’è un sistema di pinza e squadra che aiuta la messa a registro.

Flatbed UV a tappeto roll-to-roll

Normalmente queste stampanti hanno già integrata la possibilità di stampare materiali flessibili in rotolo.

Che può essere una buona scelta per chi ha un mix di lavorazione e non vuol acquistare due sistemi di stampa separati come un plotter super wide + una stampante UV flatbed.

Spazio in entrata ed in uscita

Importante tenere presente l’ingombro dei pannelli in entrata e in uscita.

Se devi stampante un pannello lungo 6 metri avrai dei carrelli di supporto sia all’entrata che all’uscita del pannello che prenderanno lo spazio necessario ad accompagnare il pannello fino a stampa ultimata.

Questo particolare è da tenere in considerazione nella tua organizzazione degli spazi.

Precisione di stampa

La precisione di stampa di questa tecnologia potrebbe essere inferiore a parità di velocità stampa per la movimentazione del pannello.

Se devi stampare un pannello in quadricromia non ci sarà nessuna difficoltà, se hai bisogno di fare stampe più complesse con colori speciali o testi molto piccoli non è detto che otterrai lo stesso risultato della stampante a piano fisso.

Quale stampante UV grande formato acquistare?

Oggi, il mercato propone molte soluzioni per la stampa UV diretta di grande formato.

Abbiamo la possibilità di spaziare tra molti formati di stampa, configurazione delle testine, e vari optional.

Per semplicità ho diviso le stampanti in tre categorie e tre fasce di prezzo:

  • Stampante UV Flatbed  per iniziare – Prezzo medio/basso
  • Stampante UV Flatbed  da produzione – Prezzo medio/alto
  • Stampante UV Flatbed  da elevata produzione – Prezzo Alto

Adesso vediamo le differenze.

 

Stampante Flatbed  UV per iniziare fascia prezzo medio/basso

Sono stampanti UV con formati e prestazioni favorevoli per chi ha un volume di stampa medio/basso ma vuol entrare nell’ottica di ottimizzare costi e tempi di produzioni.

I formati di stampa possono essere 130 x 250 – 160 x 250 160 x 300 e altri ancora.

Le velocità di stampa possono andare da 6 mq/h fino a 24 mq/h.

I costi degli inchiostri non sono di fascia industriali ma restano sempre competitivi.

La fascia di prezzo va dai 50.000 Euro ai 100.000 Euro. 

Un esempio sono le stampanti UV Roland  della serie VersaUV Lec2 S Series

Stampante Flatbed UV da elevata produzione prezzo medio-alto

In questa fascia rientrano stampanti di elevata velocità con formati di stampa 3mt x 2mt.

Queste stampanti UV sono caratterizzate dalla possibilità di configurare:

  • La tipologia delle testine di stampa
  • Il numero di testine per singolo canale colore
  • La configurazione inchiostri

Questi parametri determinano la velocità di stampa e ampiezza del gamut cromatico.

Questa tipologia di stampanti è consigliata a chi ha già un buon volume di stampa ed ha bisogno di spingere sull’acceleratore. Oppure per chi produce stampe ad alto valore aggiunto ed ha bisogno di estrema qualità e precisione.

In questa fascia di prezzo è difficile dare un riferimento numerico, perchè i prezzi variano molto a seconda delle configurazioni ed optional che si scelgono di inserire.

Per questa fascia d’investimento non puoi non conoscere le soluzioni della swissQprint proposte dalla Fenix Digital Group srl di cui sono partner ufficiale dal 1 maggio 2021

Ti consiglio di guardare la pagina dedicata nel sito Fenix Digital Group srl a queste stampanti flatbed UV made Svizzera e numero 1 al mondo come qualità.

Per chi deve stampare ancora più velocemente, c’è una sola possibilità.

Stampanti Flatbed UV di altissima produzione

Questa tipologia di stampanti è ad appannaggio esclusivo di aziende che hanno grandissimi volumi di stampa dove la velocità di stampa è un fattore determinante per la competitività sul mercato.

In queste stampanti sono installate le testine di stampa più veloci del mercato e sistemi meccanici di altissima precisione.

La fascia d’investimento è la più alta sul mercato, anche in questo caso diventa difficile dare un prezzo generico su configurazioni che vengono calibrata ad hoc a seconda delle necessità produttive.

La swissQprint ha la sua punta di serie, la Nyala 3S 

l tuo cammino verso la Flatbed UV quando inizierà?

Il passaggio dal plotter roll-to-roll alla stampante uv flatbed di grande formato è un momento importante, rimandare ad oltranza per paura dell’investimento può essere la peggiore scelta della tua vita!

Affrontare la possibilità dell’investimento con numeri alla mano ed un progetto di sviluppo concreto ti può aprire la mente a nuove dinamiche e prendere una decisione positiva o negativa, ma che rimarrà, comunque, una decisione e non un investimento rimandato a tempo indeterminato.

Se ne vuoi parlare con me in pre-consulenza la puoi prenotare qui sotto.

Richiedi la Pre-Consulenza Gratuita


30 Minuti gratuiti
pre-consulenza
Richiedi la pre-consulenza!

Scrivi un commento

Torna in cima