/Valutazioni sul Noleggio del Plotter Grande Formato

Valutazioni sul Noleggio del Plotter Grande Formato

2018-06-20T13:59:28+00:00

Vuoi sapere se la rata di noleggio del plotter è sostenibile per la tua azienda?

In questo articolo cercherò di fare tutte le valutazioni che ritengo utili prima di decidere se il Noleggio del Plotter può essere o meno sostenibile per un’azienda che si occupa di stampa.

Valutazioni iniziali sul Noleggio del Plotter

Uno degli aspetti più delicati da gestire in consulenza è la rata del noleggio del plotter.

Molti non fanno l’investimento per paura di non riuscire a pagare, anche se l’importo è davvero basso.

Anche se in cuor tuo sai, che il plotter ti serve come il pane, quella rata ogni mese ti mette ansia.

Ci sono azienda che non hanno il fatturato necessario per sostenere la rata, ed è meglio che non comprano.

Il plotter non è per tutti.

Anche tu che ha già le vendite, o le idee, per sostenere la rata, puoi comunque rimane bloccato nel limbo compro o non compro?

Dalla mia esperienza, questa indecisione, è dettata quasi sempre da un fattore emotivo.

Ricordi la paura prima delle interrogazioni a scuola?

Avevo compagni che erano letteralmente terrorizzati, io studiavo regolarmente e avevo un po’ meno paura di loro.

Quando venivo chiamato affrontavo la situazione, altri facevano scena muta, nell’imbarazzo generale.

Quella paura poteva sparire con un solo metodo. Studiare.

Conoscere approfonditamente la materia di studio era l’unico antidoto alla paura e ansia.

Come puoi affrontare l’argomento rata senza pensare subito al peggio e farti travolgere dalle emozioni?

C’è chi ha fatto i compiti a casa e ti può aiutare e chi ha soltanto sfogliato il libro.

Il rappresentante che vende plotter tratta le rate come una passaggio scontato.

Puoi ricevere un preventivo con scritte la possibile dilazioni di pagamento generalmente, da 24 a 60 mesi.

Per capire se la rata è sostenibile viene fatto con un conteggio estremamente superficiale.

Costo del materiale da stampa + Costo Inchiostro = costo totale

Prezzo di vendita – Costo totale = guadagno.

 

Niente di più sbagliato, è un conteggio che ti può trarre in inganno perché non tiene conti degli altri costi che devi sostenere (costi fissi e variabili)

Le rassicurazioni che puoi ricevere del tipo “ tutti stampano c’è mercato” servono a poco, perché sarai tu a prendere l’impegno di pagare per diversi anni una rata mensile.

Con questo tipo di supporto è facile restare nel limbo dell’indecisione.

Puoi rinviare l’acquisto senza problemi, ma un po’ come le interrogazioni puoi non andare una volta ma prima o poi ci devi andare.

Sai meglio di me, che il mercato si evolve molto velocemente, e la concorrenza potrebbe avere le idee più chiare di te e non perdere tempo a cavalcare le nuove tecnologie.

Sicuramente prendere una decisione basandoti sul preventivo e l’importo della rata scritta nel preventivo, facendo quattro conti della serva, non è abbastanza per dormire sogni tranquilli.

Per mettere da parte paure e ansie dobbiamo fare i compiti a casa, ma li faremo insieme.

Analizzare i dati ti aiuta ad affrontare il noleggio del plotter in maniera critica e obiettiva

Nella mia consulenza, il budget viene trattato con molta chiarezza, è un argomento troppo importante.

Dopo avere capito le tue necessità e gli obiettivi che vuoi raggiungere, dobbiamo essere certi che sia un investimento sostenibile.

Il tuo istinto e intuito da imprenditore devono essere supportato dai numeri.

Come prima cosa devi conoscere i sistemi finanziari per pagare a rate come ad esempio:

Questa due forme di rateizzazione hanno altre differenze che vanno valutate.

Posso essere io ad occuparmi di tutte le pratiche, oppure ti puoi rivolgere direttamente alla tua banca.

Chiarito questo, dobbiamo analizzare i tuoi fatturati presenti e futuri nella stampa digitale grande formato.

Ho fatto consulenza per tanti clienti, e ho riassunto le varie casistiche in due situazioni principali.

 

1) Hai una azienda grafica avviata

Possiamo attingere allo storico delle tue vendite, anche se le hai acquistate da un service, possiamo sapere con certezza qual è il valore del tuo business oggi.

Analizzeremo:

  • Quante stampe hai fatto in metri quadri
  • Quanto le hai pagate
  • Quanto hai guadagnato
  • L’incremento di guadagno che puoi avere con un nuovo plotter

Senza avere ancora fatto l’investimento, sapremo se la rata del noleggio o leasing del plotter è sostenibile.

 

2) Hai una nuova azienda grafica

Generalmente appartieni a due famiglie

  1. Hai sempre fatto grafica e adesso vuoi stampare
  2. Lavoravi per una azienda grafica e ti vuoi mettere in proprio.

In entrambi i casi non abbiamo uno storico di vendite da potere analizzare.

Insieme, dobbiamo prevedere i possibili volumi di vendita che puoi generare, partendo da:

  • Il target che vuoi soddisfare
  • I prodotti che vuoi vendere
  • La tua esperienza nel settore e gli eventuali contatti che già hai.
  • La concorrenza che devi affrontare

Dobbiamo avere una immagine chiara di come sarà la tua azienda nel futuro prossimo.

Devi conoscere i tuoi numeri e prevedere quelli futuri.

Ricorda che quando hai un nuovo plotter i tuoi costi di gestione aumentano, come:

  • Le scorte di magazzino
  • L’operatore che gestisce il plotter
  • Luce elettrica

Ti posso aiutare a fare un’analisi approfondita, per uscire dal limbo:

 

“ compro o non compro il plotter?”

 

Un mio cliente ci ha pensato 1 anno prima di acquistare

Ha deciso quando abbiamo messo nero su bianco i possibili guadagni tramite il ed i vantaggi competitivi che avrebbe avuto, come ad esempio:

  • Il tempo risparmiato per andare a ritirare le stampe dal service
  • La possibilità di proporre nuovi prodotti
  • Maggiori ricavi su prodotti di nicchia

Mentre con altri clienti, abbiamo convenuto che in quel momento non era il caso di fare l’investimento.

Ogni azienda ha delle caratteristiche ben precise che vanno studiate attentamente.

La rata di noleggio dev’essere gestita sulla base dei numeri per fare prosperare la tua azienda.

Buone Stampe

Alessandro Bosco

Lascia un commento