/Quale stampante diretta acquistare se vendi magliette e oggetti personalizzabili

Quale stampante diretta acquistare se vendi magliette e oggetti personalizzabili

2018-08-01T10:52:27+00:00
  • Quale stampante diretta acquistare se vendi magliette e oggetti personalizzabili

Oggi nel 2018 si fa un gran parlare di stampa diretta e stampante diretta ma c’è, a mio avviso, un po’ di confusione.

Con “stampa diretta” si identificano due differenti attrezzature ovvero; la stampante diretta per magliette e la stampante diretta UV su oggetti.

Innanzitutto definisco il significato di stampa diretta:

Per stampa diretta s’intende la possibilità di stampare direttamente su oggetti e tessuti senza la necessità di una matrice analogica tipica della serigrafia e tampografia come il telaio serigrafico.

La stampa diretta viene effettuata tramite stampanti e plotter, equipaggiate con testine ink-jet.

Gli inchiostri utilizzati possono essere di tipo serigrafico per la stampa diretta su magliette oppure l’inchiostro UV per la stampa su oggettistica e materiali rigidi.

Ho voluto scrivere questo articolo prima di tutto per aiutarti a schiarirti le idee sul miglior modo di valutare quelli che possono essere i tuoi futuri investimenti.

Come dico spesso nei miei articoli e ai miei clienti, non c’è una stampante giusta o sbagliata, dipende sempre dal tuo modello di business.

Le considerazione che leggerai sono quindi estratte dalle consulenze effettuate con i miei clienti nel corso di questi 10 anni.

La scintilla che mi ha spinto a scrivere questo articolo è stata una domanda che mi sento fare spesso negli ultimi tempi :

Con la stampante diretta UV posso stampare anche le magliette?

Sarebbe un sogno poter acquistare una sola stampante diretta che riesca a personalizzare abbigliamento e oggettistica!”

Nell’articolo farò chiarezza su cosa si può fare con questi due sistemi e quali sono le prime valutazioni su cui riflettere per decidere se puntare sulla produzione di magliette personalizzate o sull’oggettistica.

Consulta l’indice per trovare gli argomenti di tuo interesse e adesso partiamo proprio dalla prima domanda.

Si possono stampare magliette con la stampante diretta UV?

Dal mio punto di vista, questa domanda nasconde una forte indecisione tra l’acquisto di una stampante UV e una stampante diretta per magliette.

Indecisione perché probabilmente puoi avere mercato sia per le magliette che per gli oggetti personalizzati.

Ed è naturale cercare una solo stampante che faccia due lavori differenti.

Con la stampante diretta UV è possibile stampare le magliette, ma l’inchiostro UV non può andare a contatto con la pelle per via della migrazione dell’inchiostro stesso.

Insomma, non è la stampante giusta per stampare t-shirt!

Il problema è che l’inchiostro UV non ha nessuna certificazione per la stampa su abbigliamento e non va assolutamente utilizzata a questo scopo.

Perché un’azienda grafica valuta l’acquisto della stampante diretta

Per fare un po’ di chiarezza sul cosa spinge un’azienda grafica a valutare l’acquisto della stampante diretta ti racconto di un’azienda a cui ho fatto una consulenza ultimamente.

Questa azienda grafica ha come clienti sia aziende che privati con vendita diretta al banco.

Oggi personalizza oggettistica con la stampa sublimatica e stampa magliette con transfer laser o con un plotter da taglio.

La sublimazione ha dei limiti sulle cover morbide e in generale tutti gli oggetti devono essere pretrattati per essere sublimati.

Limiti che vorrebbe attenuare con la stampa UV.

Per quanto riguarda le magliette molti clienti privati lamentano della scarsa durata ai lavaggi dei transfer laser e della pesantezza della maglia realizzata con i transfer ecosolvente.

Vorrebbe una stampante diretta per ottenere magliette più morbide e grafiche più accattivanti.

Questo è uno dei possibili casi che spinge lo stampatore alla ricerca della stampa diretta giusta per lui.

Entriamo dunque nel vivo delle considerazioni fatte insieme

Cosa acquistare tra stampate diretta per magliette e stampante diretta UV

Se per caso hai letto altri articoli di questo blog sai che mi sta molto a cuore analizzare com’è fatta la tua azienda e quali sono gli obiettivi che vuoi raggiungere.

Ti preciso che queste sono considerazioni che meritano un approfondimento durante la consulenza e devono essere valutate in relazione al tuo Target di riferimento e del tuo modello di business.(Cosa, come e a chi vendi)

 

Semplicità di utilizzo delle stampanti

A seconda del prodotto che vuoi produrre ci sono differenti procedure da seguire per arrivare al prodotto finito.

Quindi…

una cosa è comprare una stampante che necessità di sei passaggi per arrivare al prodotto finito,  un’altra cosa è una stampante che ha bisogno di due passaggi.

In pratica dobbiamo valutare quanto ci metti a completare una lavorazione per capire se è sostenibile per te ed i tuoi collaboratori.

Questa analisi va fatta a maggior ragione se lavori da solo in azienda!

Ti accenno al funzionamento delle tue tecnologie stampa diretta Uv e stampa per magliette per evidenziarti le differenze e similitudini produttive.

Successivamente potrai approfondire, se pensi sia il caso, questi argomenti in due articoli dedicati.

Stampa diretta per magliette

La stampante è configurata con inchiostri pigmentati per cotone, simili a quelli serigrafici, e testine ink-jet.

Le testine di stampa lasciano sul tessuto piccolissime gocce d’inchiostro che compongono il file che hai deciso di stampare.

Se devi stampare su tessuto scuro dovrai seguire la fase di pre-trattamento del cotone.

Dovrai spruzzare sulla maglietta un Primer che dev’essere asciugato con una termopressa o forno.

Dopo questa operazione potrai stampare.

Sulle magliette con tessuto chiaro non bisogna pretrattare e puoi stampare direttamente eliminando il passaggio del primer.

Per non dilungarmi oltre sugli aspetti tecnici ti consiglio di approfondire l’argomento :

Il Processo produttivo della Stampa diretta per magliette

Stampa diretta UV per oggettistica

Il funzionamento della stampante Uv è similare alla stampa diretta del tessuto fatta eccezione dell’inchiostro utilizzato.

La stampante UV tramite le testine inkjet deposita l’inchiostro UV sull’oggetto da stampare.

L’inchiostro viene fissato immediatamente grazie alla lampada UV che polimerizza l’inchiostro fissandolo all’oggetto.

Per la stampa su oggetti scuri si utilizza l’inchiostro bianco per dare coprenza alla quadricromia.

Su materiali come vetro, ceramica e metalli potrebbe essere necessario l’utilizzo del primer per aumentare l’adesione.

Anche in questo caso ti consiglio la lettura di un articolo per approfondire i dettagli tecnici

Come funzionano le Stampanti UV Led

Conoscere i diversi processi produttivi ti può far rendere conto se uno dei due sistemi è più idoneo alla tua organizzazione aziendale.

Fatte le dovute considerazioni sulle procedure produttive passiamo ad una delle bestie nere di ogni stampatore…lo spazio!

Spazio per il posizionamento della stampante diretta e le lavorazioni connesse.

Lo spazio è la bestia nera di ogni azienda in crescita!

Ogni stampante ha il suo ingombro, più o meno importante…

Nel caso di stampanti dirette per singola maglietta l’ingombro è simile a quello di una lef-200 della Roland.

Aldilà dell’ingombro della stampante va considerato anche lo spazio che serve per le lavorazioni.

Con la stampa delle magliette hai bisogno di passare il primer e se non hai una macchina per il pretrattamento lo devi fare da qualche parte nel tuo laboratorio.

Attenzione: Il primer non può essere spruzzato vicino alla stampante perché la potrebbe danneggiare.

Devi anche stoccare gli scatoloni di magliette ed aver lo spazio per piegarle.

Con la stampa UV devi avere lo spazio per fare il carico e scarico degli oggetti ed un banco di lavoro per l’eventuale finitura dei tuoi prodotti.

Tieni presente che molti prodotti hanno una stagionalità che devi preventivare per far lavorare le stampanti tutto l’anno.

La stagionalità delle vendite dei tuoi prodotti personalizzati

Magliette personalizzate e oggettistica hanno un periodo in cui si vendono chiamata “stagionalità”

Le magliette, in funzione del clima locale, hanno una stagionalità che in Sicilia va da Maggio a Ottobre, in regioni più fredde si perde qualche settimana.

La stampa UV ha dei periodi più o meno intensi, come ad esempio, il periodo del promozionale (ottobre-novembre-dicembre) le feste come San Valentino e Natale per via dei regali.

E’ bene valutare, in funzione della richiesta dei tuoi clienti, quale stampante diretta può lavorare con più costanza evitando lunghi periodi di inattività.

Nel mercato non sarai l’unico a possedere una stampante diretta, i concorrenti non possono essere ignorati 😉

 

Concorrenza sulla stampa diretta

La concorrenza è un argomento molto delicato che merita profonda analisi e riflessione

In questo paragrafo intendo darti qualche spunto e non la soluzione per combattere la concorrenza.

Le considerazioni più immediate da fare possono essere

  • Qualcuno dalle tue parti ha già queste attrezzature?
  • Lavora molto?
  • Fa prezzi bassissimi?
  • Rispetta le consegne?

Questi pochi indizi iniziali ti possono indicare se comprare una nuova stampante possa differenziarti o rischi di essere ingoiato nella spirale della guerra dei prezzi.

Su questa tematica ti consiglio di vedere il video numero 4 del seminario UV in cui parlo proprio dell’analisi della concorrenza.

Studio della concorrenza

I principi generali di questo video possono essere applicati anche alla stampa diretta per magliette.

Analizzare la concorrenza ti può far rendere conto di come puoi migliorare il servizio di vendita per una determinata nicchia di clienti.

In un mercato sempre più competitivo la concorrenza non va presa sotto gamba.

Quale valore aggiunto puoi dare aldilà della qualità della stampante?

Le stampanti per magliette e le stampanti UV di marchi rinomati stampano tutte bene e sono abbastanza affidabili.

Puntare solo sulle performance delle stampanti può essere riduttivo.

Pensa a quale valore aggiunto puoi dare al tuo prodotto:

  • Grafica
  • Consegne ultrarapide
  • Una particolare esperienza che puoi fare vivere al cliente nel tuo negozio
  • Consulenza

Non scommettere tutto sulle prestazioni della stampante diretta, punta sulle prestazioni della tua azienda grafica.

Organizzazione interna

Una nuova attrezzatura vuole dire più lavoro interno, c’è poco da fare.

Se sei già al collasso con la tua attuale produzione, pensare di avere tempo da dedicare a stampare una singola maglietta o una cover è utopico.

Ti faccio un esempio che potrebbe esserti familiare.

L’azienda grafica che ho preso come esempio lavora sia con aziende che con privati, e deve gestire due produzioni diverse.

Produce per le aziende con volumi maggiori rispetto al privato, mentre i privati comprano direttamente al banco singoli pezzi personalizzati.

Due produzioni diverse ma da fare con le stesse attrezzature.

Immaginiamo che oggi questa azienda arrivi a stento a consegnare in tempo i lavori per le aziende.

Come farà a dedicare tempo alla produzione di una sola maglietta o una cover per smartphone che richiede comunque tempo per:

  1. Ricevere il cliente
  2. Elaborare il file grafico
  3. Stampare
  4. Consegnare

Analizza concretamente il tempo che hai a disposizione.

Valuta se hai bisogno di nuovo personale o se alcune produzioni interne hanno bisogno di una bella riorganizzazione.

Siamo partiti da una fotografia inziale.

Un’azienda grafica che ha bisogno di una stampante diretta per migliorare il servizio ai clienti e migliorare la qualità dei prodotti.

I finali possono essere molteplici…

Ti puoi fare guidare dall’istinto e dai consigli dei rappresentanti e sperare che tutto vada per il meglio.

Oppure puoi arrivare all’acquisto dopo aver valutato con attenzione i pro ed i contro.

Il finale che preferisco è quando acquisti una stampante che utilizzi regolarmente e ti aiuta nella produzione di ogni giorno portando utili in azienda.

Ed è quello che tento di raggiungere ogni volta che faccio una consulenza.

Quindi se vuoi discutere concretamente su questo investimento mettiti in contatto con me tramite il

MODULO CONTATTI

Se vuoi maggiori informazioni sul percorso che possiamo fare insieme sulla stampa UV segui il percorso dedicato

Vai al percorso
Stampa UV led piccolo formato

Buone Stampe

Alessandro Bosco

Lascia un commento