/Come stampare penne con la stampante UV Led

Come stampare penne con la stampante UV Led

2018-06-22T23:42:38+00:00

In questo articolo parlerò di come stampare penne con la stampante uv led e cosa è cambiato rispetto al passato.

Le penne personalizzate sono i classici gadget pubblicitari richiesti tutto l’anno.

Nel periodo natalizio, ad esempio, vengono usati come regalo o come gadget aziendale.

Dai tanti confronti avuti negli ultimi anni con i miei clienti, sono al corrente che la richiesta di stampa in quadricromia di piccoli lotti di penne, anche 50 o 100 pezzi, sono in crescita.

La tendenza dei committenti (il tuo cliente finale) è di stampare meno pezzi alla volta ma con la possibilità di ristampe in caso di bisogno.

In pratica il tuo cliente invece di acquistare con un solo ordine 300 penne, che magari consuma in alcuni mesi, trova più conveniente fare tre ordini da 100 pz in modo da comprare solo quando ha finito le scorte e razionalizzare gli acquisti.

Fino a prima dell’avvento delle stampanti dirette UV Led era impossibile produrre piccole tirature in quadricromia per riprodurre fedelmente loghi aziendali.

Era impossibile perché si stampava prevalentemente in tampografia.

Caratteristiche del sistema di stampa tampografico

Il sistema tampografico tradizionale non permetteva la stampa di piccoli lotti di penne, e oggettistica in generale, a causa dei costi d’impianto.

Se per esempio ti arrivava una richiesta di 50 penne avresti dovuto:

  • Incidere il clichè tampografico, che ha un costo non indifferente.
  • Preparare l’inchiostro e versarlo nel calamaio
  • Settare la macchina tampografica per ottenere una corretta stampa

Questa operazione andava fatta per ogni colore che volevi stampare.

Nel caso della riproduzione di un logo in quadricromia bisognava fare questa procedura per 4 volte, una per ogni colore di quadricromia.

I costi d’impianto e di gestione non ti avrebbero permesso di essere competitivo.

Con la stampante UV diretta per oggettistica si possono personalizzare penne in quadricromia senza nessun costo di impianto, salvo la dima che può essere conservata e riutilizzata.

In questo video di faccio vedere come si stampano le penne

 

Le 4 fasi per stampare penne con la stampante UV Led

La prima cosa che devi avere per iniziare la produzione è una dima.

Ti consiglio la lettura di questo articolo se non conosci la dima per oggettistica : Cos’è una dima per stampante UV Led piccolo formato

Ecco le fasi per stampare le penne:

  1. La dima viene posizionata nel piano di stampa e si caricano le penne.
  2. Farai la lettura della dimensione della dima base e altezza e imposterai la distanza della testina di stampa dalle penne da stampare
  3. Il file grafico è stato realizzato sullo stesso schema della dima per avere un corretto registro di stampa.
  4. A questo punto nel RIP di stampa puoi impostare la qualità di stampa desiderata e iniziare la produzione.

A cosa fare attenzione nella stampa diretta delle penne

A volte le penne possono essere ricoperte da una patina di lavorazione che non permette l’adesione dell’inchiostro UV.

Succede anche in tampografia, le penne devono essere “sgrassate” con un antisiliconico.

Un consiglio che mi sento di darti è di carattere commerciale.

La stampa UV ha un costo d’inchiostro molto basso, questo non vuol dire che puoi fare gli stessi prezzi di una penna stampata in tampografia che ha costi d’inchiostro ancora più bassi!

E’ importante valorizzare la possibilità di fare piccole e medie tirature in quadricromia.

Come personalizzare le penne con il dato variabile

Immagina che un tuo cliente abbia bisogno di regalare delle penne con il nome e cognome di chi la riceverà.

Senza il dato variabile dovresti creare tanti file quanto sono le penne da stampare, un lavoraccio!

Per introdurti all’argomento dato variabile ti consiglio la visione del sempreverde video di Giovanni RE del 2010 su Come utilizzare il dato variabile con Corel e VersaWorks

Per completezza d’informazioni guarda anche il suo video del 2017 su come utilizzare il dato variabile per stampare Mattoncini con LEF-200 per l’evento DireFare.

 

Il Rip Roland VersaWorks Dual che gestisce le stampanti UV led Roland serie LEF, può creare automaticamente tanti file differenti utilizzando un file Excel.

In pratica per stampare nomi e cognomi sulle penne dobbiamo:

  1. Creare delle caselle in Corel o Illustrator utilizzando dei colori “tinte piatte” nominati appositamente VDP_NOME e VDP_COGNOME. Questi colori verranno riconosciuti da Versaworks Dual come campi in cui inserire i dati contenuti nel foglio Excel.
  2. Le prime due caselle del foglio Excel devono essere nominate come i colori, quindi VDP_NOME e VDP_COGNOME.
  3. Nelle caselle sottostanti inseriamo rispettivamente tutti i nomi e cognomi.
  4. Dopo aver inserito il file grafico nel Rip, il foglio Excel viene caricato nel campo dati variabili di VersaWorks Dual.
  5. In automatico le informazioni del file Excel vengono posizionate all’interno del file grafico.
  6. In un attimo puoi generare decine file!

Il risultato finale, come nel caso dei mattoncini, saranno le penne personalizzate con il nome e cognome di chi le riceverà.

Questa funzione ti può aprire nicchie interessanti per chi ha bisogno di una personalizzazione per singolo oggetto.

  1. Se hai bisogno SOLO d’informazione tecniche continua a navigare sul sito e guarda le schede prodotto delle stampanti UV piccolo formato.
    Schede Tecniche
    Stampanti UV piccolo formato
  2. Se hai già sufficienti informazioni tecniche vai al percorso di consulenza dedicato alla STAMPA UV led.
    Vai al percorso
    Stampa UV led piccolo formato

Possiamo discutere come sfruttare al meglio questa particolare applicazione e le potenzialità della stampante UV led durante una consulenza.

Buone Stampe

Alessandro Bosco

Lascia un commento