/Plotter e Velocità di Stampa : come leggere i dati tecnici

Plotter e Velocità di Stampa : come leggere i dati tecnici

2018-11-06T20:19:48+00:00

In questo articolo, cercherò di chiarire perché nei plotter la velocità di stampa è importante nella valutazione dell’acquisto .

A seconda della velocità di stampa, è opportuno analizzare su quali materiali è possibile stampare e la qualità di stampa che viene fuori.

Dopo attente ricerche on-line su siti italiani e stranieri, ho individuato diversi modi con cui viene evidenziata la velocità di stampa massima per i plotter grande formato, come ad esempio:

  1. Plotter di elevate prestazione stampa FINO A…
  2. Plotter di elevate prestazioni e stampe di qualità
  3. Plotter per alta produttività

Negli ultimi anni si parla molto della velocità massima di stampa di un plotter grande formato ma è un parametro davvero utile o serve solo per fare un po’ di Marketing?

In questo articolo, ti aiuterò a interpretare alla perfezione le schede tecniche che a volte sono poco comprensibili.

Troverai nozioni tecniche su plotter grande formato da 160 cm con inchiostri Solvente, Latex o Eco-solvente

 

Gli elementi che determinano la massima velocità di stampa

Oggi Epson, Mimaki, Roland, e Hp, hanno migliorato notevolmente le prestazioni dei plotter nel corso degli anni, fino ad arrivare a delle velocità di stampa un tempo campo esclusivo dei plotter industriali a solvente.

Oggi nei plotter, la velocità di stampa si equivale e la differenza è di pochi mq/ora.

Gli elementi che determinano la velocità di stampa sono :

  • Il numero di testine che monta il plotter
  • Il profilo colore che decidiamo di utilizzare all’ interno del rip di stampa.
  • I passaggi che compie la testina per stampare una precisa misura, detti “pass”.
  • I materiali da stampa

Approfondirò fra un po’ i vari elementi ma prima volevo fare una considerazione.

Il marketing sulla vendita dei plotter grande formato utilizza molto spesso la velocità di stampa come elemento fondamentale per lo stampatore

Figuriamoci a chi non piacerebbe avere un plotter di ultima generazione velocissimo.

Una stampante grande formato molto veloce, normalmente, è una macchina robusta e stabile.

Quando viene presentato un nuovo modello, viene messo in evidenza i mq/h che può stampare.

C’è però un problema da valutare.

Ti servono veramente le velocità di stampa che può raggiungere il nuovissimo plotter appena presentato?

Con la velocità massima di stampa puoi stampare velocemente ma a bassissima risoluzione, la testina fa 1 solo passaggio ad una risoluzione molto bassa.

Questo tipo di stampe è buona solo per grafiche che vanno viste a molti metri di distanza.

Vediamo ora quindi come gli elementi si intrecciano tra di loro e perché in molti casi non è possibile fare una stampa alla massima velocità.

Il numero di testine di stampa

Nei plotter grande formato da 160 cm, possiamo avere una o più testine di stampa.

Più sono le testine di stampa maggiore è la velocità, perché abbiamo più ugelli che sparano gocce d’inchiostro sul materiale.

In questo momento in commercio puoi trovare:

  • Singola testina che contiene tutti i canali colore
  • Doppia testina sfalsata che contiene tutti i canali colore
  • Multiple testine singole che contengono singolo colore o coppie di colori

La quantità d’inchiostro che viene sparata dalle testine dipende dal profilo colore che utilizziamo.

Profilo Colore del rip di stampa

Il profilo colore contiene i dati necessari per dare le informazioni di stampa al plotter.

Voglio precisare che tecnicamente il profilo colore è fatto da due parti.

  • Il profilo .ICC che viene creato tramite la lettura di specifiche chart con lo spettrofotometro
  • La linearizzazione, che contiene le informazioni base, come il numero dei passaggi di stampa, le curve colore dei colori di quadricromia, ecc.

Puoi approfondire questo argomento nella GUIDA alla Gestione Colore Roland

Profilo colore nel rip di stampaIl profilo colore che utilizziamo per stampare dal RIP contiene diverse qualità di stampa.

Possiamo stampare con qualità di stampa, bassa, media, alta.

All’interno della qualità di stampa possiamo avere diverse risoluzioni espresse in DPI.

A secondo della qualità di stampa e risoluzione di stampa abbiamo un preciso numero di scansioni di stampa detti PASS.

Adesso un esempio pratico

Nel profilo generico per stampare il vinile che possiamo trovare sul Rip Roland Versaworks Dual, abbiamo tre diverse qualità di stampa

Profilo colore qualità di stampa

High Quality -> Alta Qualità

Standard -> Media Qualità

High Speed -> Bassa qualità

Per ogni Qualità di Stampa, corrisponde un tempo che impiegherà il plotter per stampare il file.

 

Ti faccio notare per introdurre il concetto di “pass” che nella qualità di stampa standard a 540 x 720 abbiamo 5 Pass.

Vediamolo nel dettaglio.

I passaggi che compie la testina quando stampa

Passaggi di stampa testinaLa testina per completare la stampa deve fare più passaggi mentre il materiale avanza.

Per definizione, le scansioni di stampa, anche dette “pass”, sono il numero di passaggi che deve fare la testina per stampare una porzione di file, pari alla grandezza della testina.

Ad esempio la testina Roland FlexFire ha una larghezza di stampa di 32.4 mm, nella quale rientrano tutti gli ugelli di stampa.

Se utilizziamo un profilo con 10 pass, dobbiamo idealmente dividere la testina in 10 parti uguali che avranno altezza di 3.24 mm.

La testina passa e stampa 10 volte su ogni fascia da 3.24 mm mente il materiale avanza.

Lo stesso principio vale per tutti gli altri profili con differenti pass.

Passaggi di Stampa - Pass- Scansioni di stampa

Esempio di passaggi di stampa, man mano che il materiale avanza le strisce sono più definite.

 

E’ come dare più mani di vernice in una parete, la prima mano non è sufficiente per dare il la giusta tonalità e densità di copertura.

La stessa cosa vale per la stampa con il plotter, una determinata porzione di stampa sarà definita come tonalità e definizione sono al completamento di tutti i passaggi.

Regola vuole che maggiori sono i passaggi, maggiore è la definizione di stampa e minore la velocità.

 

Passaggi di stampa nel profilo coloreCome si vede da questa immagine, a seconda della risoluzione di stampa che scegliamo abbiamo bisogno di maggiori passaggi:

– 5 passaggi per 540 x 720

– 6 passaggi per 720 x 720

Così avremo più punti sulla stampa e quindi una maggiore risoluzione

 

Ringrazio Cosimo Malvaso della Roland DG, e Daniele Cogo di Pillole di Plotter per il supporto tecnico che mi hanno dato nella stesura di questo paragrafo.

Come fanno i plotter ad andare alla massima velocità di stampa?

Possono farlo con un profilo colore a bassa risoluzione, con uno o due passaggi di stampa.

Praticamente per aumentare la velocità, il profilo di stampa deve contenere il minor numero possibile di passaggi.

Questo è un particolare che a volte non viene ben specificato in pubblicità e nelle schede tecniche.

Massima Velocità = Bassa qualità di stampa

Questa velocità di stampa NON permette di stampare molti materiali, vediamo perché.

Materiale da stampa

Il materiale da stampa è strettamente legato al profilo colore che utilizziamo.

Esistono profili colore per Vinile, banner, carta e cosi via, ognuno dei quali è stato realizzato con degli accorgimenti per ottimizzare il risultato di stampa.

Ogni materiale ha la capacità o meno, di assorbire velocemente l’inchiostro e farlo asciugare.

Maggiore è il grado di assorbimento dell’inchiostro più possiamo andare veloci, ecco una breve classifica, frutto della mia esperienza diretta, dei materiali più veloci ad assorbire l’inchiostro:

1) Carta

2) Banner

3) Vinile

Perché è importante che il materiale si asciughi velocemente?

Per evitare che la stampa si rovini quando si riavvolge su se stessa, oppure che venga fuori un effetto acquerello come vedi in foto.

Per fare un esempio pratico è impossibile stampare del vinile adesivo monomerico a 50 mq/h, infatti noterai che la modalità ad 1 pass non è attiva su materiali come vinile, canvas, transfer e cosi via.

Generalmente questa velocità di stampa è attiva su Carta e Banner.

Per completezza d’informazioni, i parametri che permettono l’asciugatura del supporto, sono le temperature delle piastre di riscaldamento e asciugatura, e la presenza o meno di un asciugatore opzionale.

Nel caso dell’HP Latex, ogni supporto ha una precisa temperatura a cui dev’essere stampato per permettere il fissaggio degli inchiostri.

Vediamo adesso come vengono presentata la velocità massima di stampa da 4 produttori

 

Come interpretare la velocità di stampa su internet e nelle schede tecniche

On-line e sulle schede tecniche, puoi trovare molte informazioni, che mettono in risalto le maggiori velocità di stampa dei plotter grande formato.

A mio parere alcune informazioni non sono molto chiare, e vale la pena fare qualche indagine in più per capire la reale utilità di alcune velocità di stampa.

Anche perché, la velocità di stampa dev’essere in linea con le reali esigenze produttive, avere un plotter veloce ma poco utilizzato non ti farà guadagnare dei soldi.

Per quando riguarda la qualità di stampa, altro elemento messo molto in risalto nelle informazioni on-line, puoi approfondire l’argomento in questo articolo di questo blog : Qualità di stampa plotter grande formato

 

Velocità di stampa Roland Rf-640

Roland utilizza la formula, “Può stampare fino a…” non dice su quale supporto è possibile raggiungere questa velocità e la risoluzione di stampa.

La Rf-640 nel sito ufficiale Roland

Descizione velocità di stampa Roland VersaExpress Rf-640

Il dettaglio delle velocità di stampa non è disponibile sul sito italiano, le ho trovate sul sito di Roland DGA

Dettaglio delle velocità di stampa Roland Rf-640

Come vedi il profilo che permette la stampa alla massima velocità ( arrotondata per eccesso a 49 mq/h) è un profilo banner con la risoluzione 360 x 360 e un solo pass.

Mentre la velocità massima su vinile è 18,5 mq/h con 3 passate.

Velocità di stampa MimaKi CJV 150

Anche in questo caso la formula utilizzata è “stampa fino a …”, senza specificare risoluzione e passaggi di stampa

Le velocità di stampa le ho prese dalla brochures italiana di questo plotter stampa e taglio grande formato.

Specifiche velocità di stampa mimaki cjv-150

 

La velocità di stampa massima si può raggiungere esclusivamente se configurata in doppia quadricromia e con risoluzione 360 x 360 con un solo passaggio stampa.

Presentazione del plotter e scheda tecnica è disponibile nel sito Bompan

 

Velocità di stampa HP Latex 365

La formula utilizzata da HP è “alta qualità alta velocità…”

In questo caso il produttore mette in risalto la differenza tra una stampa per interni ed una per esterni.

Questo è il link per visitare la pagina del produttore Hp Latex 365

Hp latex 365

 

Per accedere alla qualità di stampa basta aprire il menù a tendina e puoi vedere che la velocità massima è ad un solo passaggio, mentre quello da esterni 4 passaggi.

Velocità di stampa Hp latex 365

Non si evince per quale materiale da stampa e la risoluzione di stampa.

 

Velocità di stampa Epson Sc 60600

Epson per questo modello utilizza la formula “per alta produttività…”

Puoi trovare la pagina nel sito del produttore a questo link Epson Sc 60600

Plotter ggrande formato epxon sc-s60600

Le velocità di stampa non erano disponibili sul sito italiano e le ho trovate sul sito Epson Australia

Velocità di stampa Epson Sc-s60600

In linea con gli altri produttori anche in questo caso la velocità massima è ad un solo passaggio con risoluzione di stampa 360 x 720.

Con questi esempi pratici ho voluto mettere in risalto che l’unico modo per andare veloci è diminuire la risoluzione di stampa e i numeri di passaggi.

Velocità che sono riservate a materiali e necessità bene precise.

 

Cosa valutare quindi riguardo alla velocità di stampa?

Oramai spero che ti sia chiaro che la velocità di stampa è il parametro che ti permette di capire quanto durerà la stampa di un file o di una intera produzione.

Dal mio punto di vista, non ha senso comprare un plotter super veloce per farlo stampare due ore al giorno e consumare due rotoli di vinile al mese.

Meglio un plotter meno costoso e meno veloce.

Fare un acquisto basato sulle caratteristiche tecniche scritte su siti e brochures, e accontentarsi dei campioni istituzionali che ogni produttore realizza nella propria campagna di marketing, non è sufficiente per fare la scelta giusta.

Nessun rappresentante ti farà mai vedere un campione stampato male.

Le velocità di stampa massime vengono utilizzate per impressionare e mettere in risalto le “alte prestazioni” di un plotter.

In realtà molto spesso, la massima velocità di stampa non viene mai utilizzata per la qualità che ne deriva ed è quindi poco utile.

Quindi il mio consiglio, prima di qualsiasi scelta, è di testare con attenzione:

  1. I file che stampi abitualmente, per essere certo che a quella determinata velocità di stampa la qualità sia soddisfacente per i tuoi clienti
  2. Se i materiali che hai intenzione di stampare possono essere stampanti alla velocità di cui hai bisogno.
  3. La qualità di stampa che ottieni alla massima velocità .
  4. Valutare con attenzione la tue reali necessità produttive

Questi test e valutazioni, fanno parte del sistema Consulenza Plotter.

Dopo aver discusso con attenzione del tuo progetto e individuato il modello di plotter che possa soddisfare le tue esigenze, faremo tutti i test necessari per essere certi che il plotter dia i risultati di cui hai bisogno.

Tutto quello che discuteremo e ipotizzeremo durante i nostri incontri si concretizzerà durante la demo e nella presentazione dei campioni di stampa con una relazione tecnica a corredo.

Per altre informazioni su Consulenza Plotter visita la pagina dedicata -> Consulenza

 

Lascia un commento